Addetto al primo soccorso aziende del gruppo A, B e C

apr 08, 2010 Commenti disabilitati by

A COSA TI PREPARA

Il corso per Addetto al primo soccorso prepara coloro che all’interno di un’azienda intendano ricoprire il ruolo di Addetto al primo soccorso, come imposto dal D. Lgs 81/08 e dal D.M. 388/03.

A CHI E’ RIVOLTO

Il corso è rivolto a datori di lavoro, lavoratori (operai, impiegati, ecc.), che all’interno dell’azienda intendano svolgere il ruolo di addetti al primo soccorso.

DURATA: 16 ore per le aziende del gruppo A, 12 ore per le aziende del gruppo B e C

REQUISITI D’ACCESSO: Licenza media inferiore

SEDE DI SVOLGIMENTO: TIME VISION – Via Tavernola, 8 – Castellammare di Stabia (Napoli)

PROGRAMMA DEL CORSO RELATIVO ALLE AZIENDE DEL GRUPPO A:

MODULO A totale n. 6 ore

Allertare il sistema di soccorso

a) Cause e circostanze dell’infortunio (luogo dell’infortunio, numero delle persone coinvolte, stato degli infortunati, ecc.)

b) comunicare le predette informazioni in maniera chiara e precisa ai Servizi di assistenza sanitaria di emergenza.

Riconoscere un’emergenza

1) Scena dell’infortunio

  • a) raccolta delle informazioni sanitaria
  • b) previsione dei pericoli evidenti e di quelli probabili

2) Accertamento delle condizioni psicofisiche del lavoratore infortunato:

  • a) funzioni vitali (polso, pressione, respiro)
  • b) stato di coscienza
  • c) ipotermia e ipertermia

3) Nozioni elementari di anatomia e fisiologia dell’apparato cardiovascolare e respiratorio

4) Tecniche di autoprotezione del personale addetto al soccorso.

Attuare gli interventi di primo soccorso

1) Sostenimento delle funzioni vitali:

  • a) posizionamento dell’infortunato e manovre per la pervietà delle prime vie aeree
  • b) respirazione artificiale,
  • c) massaggio cardiaca esterno

2) Riconoscimento e limiti d’intervento di primo soccorso.

  • a) lipotimia, sincope, shock
  • b) edema polmonare acuto
  • c) crisi asmatica
  • d) dolore acuto stenocardico
  • e) reazioni allergiche
  • f) crisi convulsive
  • g) emorragie esterne post- traumatiche e tamponamento emorragico.

Conoscere i rischi specifici dell’attività svolta

MODULO B – totale n. 4 ore

Acquisire conoscenze generali sui traumi in ambiente di lavoro

  1. Cenni di anatomia dello scheletro.
  2. Lussazioni, fratture e complicanze:
    • Traumi e lesioni cranio-encefalici e della colonna vertebrale.
    • Traumi e lesioni toraco-addominali.

Acquisire conoscenze generali sulle patologie specifiche in ambiente di lavoro

  1. Lesioni da freddo e da calore.
  2. Lesioni da corrente elettrica.
  3. Lesioni da agenti chimici.
  4. Intossicazioni.
  5. Ferite lacero contuse.
  6. Emorragie esterne

MODULO C – totale n. 6 ore

Acquisire capacità di intervento pratico

  1. Tecniche di comunicazione con il sistema di emergenza del S.S.N.
  2. Tecniche di primo soccorso nelle sindromi cerebrali acute.
  3. Tecniche di primo soccorso nella sindrome di insufficienza respiratoria acuta.
  4. Tecniche dì rianimazione cardiopolmonare.
  5. Tecniche di tamponamento emorragico.
  6. Tecniche di sollevamento, spostamento e trasporto del traumatizzato.
  7. Tecniche di primo soccorso in casi di esposizione accidentale ad agenti chimici e biologici.

PROGRAMMA DEL CORSO RELATIVO ALLE AZIENDE DEL GRUPPO B e DEL GRUPPO C

MODULO A – totale n. 4 ore

Allertare il sistema di soccorso

a) Cause e circostanze dell’infortunio (luogo dell’infortunio, numero delle persone coinvolte, stato degli infortunati, ecc.)

b) comunicare le predette informazioni in maniera chiara e precisa ai Servizi di assistenza sanitaria di emergenza.

Riconoscere un’emergenza sanitaria

1) Scena dell’infortunio:

  • a) raccolta delle informazioni
  • b) previsione dei pericoli evidenti e di quelli probabili

2) Accertamento delle condizioni psicofisiche del lavoratore infortunato:

  • a) funzioni vitali (polso, pressione, respiro),
  • b) stato di coscienza
  • c) ipotermia ed ipertemia.

3) Nozioni elementari di anatomia e fisiologia dell’apparato cardiovascolare e respiratorio.

4) Tecniche di autoprotezione del personale addetto al soccorso.

Attuare gli interventi di primo soccorso

1) Sostenimento delle funzioni vitali:

  • a) posizionamento dell’infortunata e manovre per la pervietà delle prime vie aeree
  • b) respirazione artificiale
  • c) massaggio cardiaco esterno

2) Riconoscimento e limiti d’intervento di primo soccorso:

  • a) lipotimia, sincope, shock
  • b) edema polmonare acuto
  • c) crisi asmatica
  • d) dolore acuto stenocardico
  • e) reazioni allergiche
  • f) crisi convulsive
  • g) emorragie esterne post-traumatiche e tamponamento emorragico.

Conoscere i rischi specifici dell’attività svolta

MODULO B – totale n. 4 ore

Acquisire conoscenze generali sui traumi in ambiente di lavoro

  1. Cenni di anatomia dello scheletro,
  2. Lussazioni, fratture e complicanze.
  3. Traumi e lesioni cranio-encefalici e della colonna vertebrale
  4. Traumi e lesioni toraco addominali.

Acquisire conoscenze generali sulle patologie specifiche in ambiente di lavoro

  1. Lesioni da freddo e da calore.
  2. Lesioni da corrente elettrica,
  3. Lesioni da agenti chimici.
  4. Intossicazioni.
  5. Ferite lacero contuse.
  6. Emorragie esterne.

MODULO C

totale n. 4 ore

Acquisire capacità di intervento pratico

  1. Principali tecniche di comunicazione con il sistema di emergenza del S.S.N.
  2. Principali tecniche di primo soccorso nelle sindromi cerebrali acute.
  3. Principali tecniche di primo soccorso della sindrome respiratoria acuta.
  4. Principali tecniche di rianimazione cardiopolmnonare.
  5. Principali tecniche di tamponamento emorragico.
  6. Principali tecniche di sollevamento, spostamento e trasporto del traumatizzato.
  7. Principali tecniche di primo soccorso in caso di esposizione accidentale ad agenti chimici e biologici.



ALTRE INFO SULL'ARGOMENTO:

  1. Corso per primo ingresso in cantiere Questo corso di formazione di 16 ore obbligatorio per legge per tutti i lavoratori che entrano per la PRIMA volta in un cantiere edile. L’obbligo formativo scaturisce dagli art. 36 e 37 del D. Lgs. 81/08 e dai contratti collettivi di categoria. Programma didattico Movimentare a mano Caricare e scaricare automezzi Sollevare carichi a mano [...]...
  2. Coordinatore per la sicurezza nei cantieri temporanei e mobili (ex 494/96) A COSA TI PREPARA Il corso per Coordinatore della sicurezza nei cantieri temporanei e mobili, forma tecnici qualificati che, all’interno di cantieri edili, siano capaci di: elaborare POS e PSC effettuare la valutazione dei rischi sul lavoro adottare le idonee tecniche organizzative per la tutela della sicurezza affrontare le emergenze A CHI E’ RIVOLTO Il [...]...
  3. Addetto montaggio e smontaggio ponteggi A chi è rivolto Il corso Pimus è rivolto al personale addetto al montaggio, smontaggio e trasformazione del ponteggio. Finalità del corso Il percorso formativo è finalizzato all’apprendimento di tecniche operative adeguate ad eseguire in condizioni di sicurezza le attività di montaggio, smontaggio e trasformazione di ponteggi. Il percorso formativo è strutturato in tre moduli [...]...
  4. Addetto prevenzione incendi (rischio basso e medio) A COSA TI PREPARA: Il corso è dedicato allo studio delle norme fondamentali di PI-LA-GE (Prevenzione incendi – Lotta antincendio – Gestione dell’emergenza), della conoscenza dei principi per cui si innesca un incendio,di come gestire un’adeguata prevenzione e lotta antincendio, dell’idonea attuazione di un piano di emergenza, dei controlli da effettuare affinché non vengano alterate [...]...
Corsi in Partenza, Sicurezza sul Lavoro

About the author

Compila il form che trovi al lato della pagina e richiedi subito informazioni. Un nostro consulente sarà lieto di darti, senza impegno, tutti i chiarimenti di cui hai bisogno!
Comments are closed.