Master in Sistemi di Gestione Integrata

//Master in Sistemi di Gestione Integrata

master sistemi di gestione integrata industria 4.0

Il futuro è adesso. Affronta da protagonista la sfida dell’industria 4.0 con il Master in Sistemi di Gestione integrata

L’industria 4.0 è realtà. Da qui a qualche anno (già entro il 2020, secondo la visione della Comunità Europea) il DNA delle aziende del vecchio continente sarà stato geneticamente modificato. Anche l’Italia, con il suo tessuto di microimprese e PMI, è chiamata ad accettare la sfida della modernità e dell’innovazione all’interno delle aziende.

Quali sono le caratteristiche dell’Industria 4.0?

Il concetto di industria 4.0 è strettamente legato all’idea di un’impresa decisamente smart, dove le nuove tecnologie favoriscono la relazione tra operatore, macchine e sistemi di gestione, incentivando lo sviluppo di cicli virtuosi in cui le infrastrutture interne e gli stakeholder esterni dialogano con maggiore frequenza per sviluppare economie di scopo e di scala. Tutto ciò, con uno sguardo sempre più attento al tema dello sviluppo sostenibile, del rispetto ambientale e della responsabilità sociale.

A tal proposito, il Ministero dello sviluppo economico ha lanciato il Piano nazionale Impresa 4.0, un vero e proprio new deal a sostegno delle imprese italiane che vogliono alzare l’asticella della competitività per non restare fuori dal mercato globale. L’obiettivo è fornire alle imprese nazionali gli strumenti utili per affrontare la sfida del cambiamento, anche attraverso una serie di incentivi e programmi di finanziamento.

Innovazione, caparbietà imprenditoriale e capacità strategica. Sono questi i capisaldi della quarta rivoluzione industriale che sta già permeando una parte delle Imprese Eccellenti Italiane, cresciute del 50% rispetto allo scorso anno secondo i dati diffusi dall’Osservatorio PMI di Global Strategy.

Il futuro si chiama “supertecnico”: 280 mila figure professionali richieste nei prossimi 5 anni

In uno scenario di profondo cambiamento, in cui crollano i vecchi sistemi e si aprono nuovi, interessanti orizzonti grazie a quella che gli esperti del settore chiamano Digital Transformation, i giovani si candidano a diventare i protagonisti della quarta rivoluzione industriale. Ma quali sono le figure più richieste? Un’indagine di Confindustria parla di 280 mila nuove figure professionali, i cosiddetti “supertecnici”, da assumere nei prossimi cinque anni all’interno dei settori di maggiore appeal dell’industria italiana: meccanica, agroalimentare, chimica, moda e ICT.

Quali sono le competenze richieste?

Il “supertecnico” dell’industria 4.0 è una figura flessibile, intuitiva, curiosa, responsive, caratterizzata da un atteggiamento mentale aperto e disposta ad accettare il cambiamento. Se in una azienda tradizionale le competenze di un lavoratore potevano restare immutate anche per 25 anni, oggi l’arco temporale si riduce drasticamente, fino ad un massimo di 4-5 anni. Diventa quindi fondamentale gestire le trasformazioni e, soprattutto, essere pronti ad implementare costantemente il proprio bagaglio di conoscenze e competenze. Il “supertecnico” è, insomma, una figura ibrida, caratterizzata da un mix di competenze che riguardano l’area digitale e tecnica (Big data, cloud, mobile, social, software, IoT, security), quella manageriale ed economica e le soft skills come leadership, empatia, creatività, pensiero laterale.

La figura del Responsabile della qualità

Tra le figure più richieste spicca quella del Responsabile della qualità, una risorsa fondamentale per incrementare efficacia ed efficienza dei processi aziendali. Ha il compito di ridurre ridondanze ed errori ed incentivare lo sviluppo di sistemi virtuosi in cui l’azienda si affianchi agli stakeholder rilevanti per creare business e valore. Tra le sue competenze, anche l’affiancamento alla direzione aziendale nella delicata fase di progettazione dei processi.

Come prepararsi a queste nuove sfide?

Un punto di partenza imprescindibile è un’ottima preparazione personal-professionale. A tal proposito, il Master in Sistemi di Gestione integrata, sviluppato da Time Vision grazie al supporto di esperti docenti e sulla base delle indicazioni fornite dalle aziende partner, è possibile acquisire tutte le competenze specifiche richieste dal ruolo di Responsabile della Qualità. I molteplici sbocchi professionali, l’elevata capacità di placement ed un forte orientamento al personal branding, assicurano ai giovani la definizione di un proprio piano di carriera, solido e prospettico.

Chiedi informazioni

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Autorizzo al trattamento dei dati personali ai sensi del Regolamento EU 2016/679 ed in conformità alle prescrizioni del D.Lgs. 196/03 e s.m.i. per le seguenti finalità:
  • Ricevere informazioni
  • Essere contattato a mezzo mail e/o telefono
  • Condividi questo contenuto con i tuoi amici!