Condividi questo contenuto con i tuoi amici!

Evento “Politiche Attive del Lavoro – Novità e Opportunità” – Maggio 2019

Si è tenuto lunedì 27 Maggio, nella splendida cornice dell’Hotel Miramare Stabia, l’Evento Politiche Attive e Fondi inter-professionali – Novità e Opportunità, che ha dato seguito al
ciclo di incontri organizzati da Time Vision, in qualità di Agenzia Formativa e per il Lavoro, rivolti ai consulenti del lavoro della propria rete TIMEVISION POINT.

In apertura i Saluti Istituzionali del Presidente di Time Vision, Dott.ssa Daniela Sabatino, che ha ribadito l’importanza della rete e l’ampia gamma di servizi offerti ai consulenti del lavoro con l’obiettivo di affiancarli, in qualità di Agenzia formativa e per il Lavoro, accreditata alla Regione e al Ministero, nel delicato processo di consulenza alle imprese.
Il gap fisiologico che il Sud sconta nei confronti delle Regioni del Centro e del Nord Italia, dovuto al fatto che le Politiche Attive son partite in ritardo nei nostri territori, ci vede in corsa sul tema della promozione e diffusione degli strumenti di politica attiva, sia nei confronti delle imprese da un lato, che manifestano sempre più l’esigenza di un partner attento e proattivo capace di affiancarle nella fase di programmazione controllata delle assunzioni, sia, dall’altro, rispetto ai consulenti che necessitano di un braccio destro operativo che renda loro praticabile gestire la parte attuativa che comportano i servizi di politiche attive, come accompagnamenti al lavoro, avvio di tirocini, gestione pratiche di ADR, etc.
Siamo certi che lavorare a 4 mani con un unico obiettivo, ovvero, fluidificare il matching tra domanda e offerta, e assicurare al mercato del lavoro, il dinamismo che merita, sia la strada giusta da percorrere, e in tal senso, Time Vision è orgogliosa di aver fatto da apripista, muovendosi da first mover sui nostri territori con il format dei TIMEVISION POINT.
Alla presenza di più di 80 partecipanti inizia il pomeriggio di lavori con l’intervento del Dott. F. Duraccio, Segretario Ordine Nazionale Consulenti del Lavoro.
Secondo l’Osservatorio statistico dei Consulenti del Lavoro su 2700 professionisti sull’intero territorio, solo 456 posseggono un accreditamento nazionale, e la cifra scende a 111 per l’accreditamento regionale, in qualità di soggetti abilitati all’intermediazione. Numeri che fanno comprendere come sia complesso per un consulente del lavoro, come singolo professionista, ampliare i servizi offerti dal proprio studio, affiancando alle attività professionali tradizionali relativi alla gestione delle buste paga e dell’intera parte amministrativa, altre tipologie di attività relative alla Ricerca e selezione del personale, Politiche Attive e Fondi interprofessionali. Il ruolo delle Agenzie formative che contestualmente sono Agenzie per il lavoro, in possesso di accreditamenti, nazionali e regionali, risulta, pertanto, fondamentale, avendo una marcia in più e potendo offrire un servizio consulenziale a 360°.

Il Dott. Duraccio ribadisce l’impegno dell’Ordine Nazionale dei Consulenti del Lavoro nella costruzione di una rete sempre più collaborativa e sinergica che sia capace di catapultare i professionisti verso le nuove sfide di aggiornamento professionale che li attendono. Della stessa idea anche il Dott. Michele Raccuglia Responsabile Macro Area Sud di Anpal Servizi e il Dott. Bruno Scuotto Presidente di Fondimpresa che, nell’ambito dei loro rispettivi interventi, sottolineano quanto sia importante lavorare sul doppio fronte della diffusione delle politiche attive e della formazione, e farlo rendendo sempre più fluido il dialogo tra tutti gli operatori coinvolti. Il Dott. Raccuglia si sofferma, inoltre, sul tema del Reddito di cittadinanza e sullo strumento dell’ADR, anticipando che il prossimo 24 giugno partirà, in tal senso, l’azione che compete ai centri per l’impiego, col primo colloquio conoscitivo individuale dei fruitori/assegnatari. Il Dott. Scuotto, d’altro canto, evidenzia come la formazione sia la politica attiva per antonomasia rimarcando il ruolo fondamentale di Fondimpresa nel panorama dei fondi interprofessionali, che gestisce per il 50%. La domanda formativa delle imprese riguarda per il 65% ancora figure tradizionali, sebbene si facciano sempre più strada percorsi formativi e di aggiornamento relativi da un lato, alle nuove professioni, dall’altro, ai cosiddetti mestieri inerenti l’eredità professionale. I fondi-interprofessionali coinvolgono circa 5 milioni di lavoratori, ma se si considera che il 50% delle imprese, sebbene iscritto, risulta ancora dormiente, ampi sono i margini di miglioramento, in termini di impiego di questo potente strumento di formazione continua.
Tutti e tre gli interventi puntualmente moderati dal Direttore di Time Vision, Dott. Ing. Andrea Ricciardiello, hanno consentito di comprendere meglio quali siano le imminenti traiettorie da percorrere per rafforzare la sinergica collaborazione tra tutti gli operatori del settore.

Tre in particolare le linee guida da seguire: l’ampliamento della gamma di servizi alle imprese, grazie a partnership collaborative tra agenzie formative e per il lavoro da un lato e consulenti del lavoro, dall’altro; l’aggiornamento professionale dei consulenti del lavoro sui temi delle politiche attive e dei fondi interprofessionali per diventare dei veri e propri consulenti 4.0; la moltiplicazione di occasioni di confronto come eventi, convegni e tavole rotonde, in grado di assicurare un dialogo costante tra tutti i protagonisti, che a vario titolo giocano una partita importante nella costruzione del nuovo mercato del lavoro.
L’evento ha rappresentato anche un’ottima occasione per lanciare ufficialmente il nostro nuovo percorso formativo, l’Executive Master Consulenza 4.0 e Politiche Attive, destinato ai consulenti del lavoro e ai loro collaboratori, progettato dall’Academy Time Vision che, di anno in anno, rinnova i suoi programmi formativi per far sì che gli stessi siano sempre più aderenti ai reali fabbisogni formativi emergenti.
Dalle tecniche di recruiting al funzionamento degli incentivi all’assunzione; dal tema dei licenziamenti e della gestione del contenzioso, ai sistemi previdenziali; dall’internazionalizzazione alle relazioni industriali e i rapporti sindacali, dal time management alla negoziazione; questi, alcuni dei temi trattati durante il percorso formativo che vedranno l’alternarsi in qualità di docenti esperti, di professionisti di spicco del panorama consulenziale.
Un percorso snello di 144 ore, in formula weekend, che consentirà ai consulenti del lavoro di realizzare un upgrade professionale funzionale alle nuove sfide che la professione impone e imporrà sempre più nel prossimo futuro. Scopri di più EXECUTIVE MASTER| CONSULENZA DEL LAVORO 4.0 E POLITICHE ATTIVE

Altri link sull'argomento

In attesa di vederci in occasione del prossimo evento, ti omaggiamo dell’ultimo numero del TIMEVISION INFORMA che raccoglie le principali News in merito a Politiche Attive, Bandi e Avvisi, Fondi interprofessionali e a tutte le Novità e Opportunità per essere pronto ad offrire alle imprese una consulenza aggiornata e puntuale.

Chiedi informazioni

Il tuo nome (richiesto)

Il tuo cognome(richiesto)

La tua email (richiesto)

Cellulare

Il tuo messaggio

Autorizzo al trattamento dei dati personali ai sensi del Regolamento EU 2016/679 ed in conformità alle prescrizioni del D.Lgs. 196/03 e s.m.i. per le seguenti finalità:
  • Ricevere informazioni
  • Essere contattato a mezzo mail e/o telefono