Dai Voucher Donna ai Bonus Donna: fino a 1.800€ per le donne disoccupate nel 2020

//Dai Voucher Donna ai Bonus Donna: fino a 1.800€ per le donne disoccupate nel 2020
Condividi questo contenuto con i tuoi amici!

Bonus Voucher Donna

 L’Ocse e l’Istat non hanno dubbi: secondo l’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico e l’Istituto nazionale di statistica, a soffrire di più della crisi economica scatenata dal Covid-19 saranno le donne

Nulla di nuovo, in un Paese in cui emergono ancora sostanziali differenze, anche a livello salariale, tra i lavoratori e le lavoratrici.

Ciò che invece probabilmente non sai ancora è che esistono diversi programmi nazionali e regionali che mirano a eliminare il divario e supportare le donne.

Uno di questi è il Bonus Donna, conosciuto fino ad ora come Voucher Donna

Voucher Donna diventa Bonus Donna

L’ex Voucher Donna è un Bonus riconosciuto dalla Regione Campania a favore delle donne dai 18 ai 49 anni che ne fanno richiesta.

Si tratta di un contributo, fino ad un massimo di 1.800€, che deve essere destinato ad un percorso formativo, al fine chiaramente di trovare un’occupazione stabile nel settore prescelto.

Gli altri requisiti da rispettare per partecipare al bando sono:

  • residenza nella Regione Campania
  • essere titolari di reddito da modello ISEE familiare in corso di validità fino a € 50.000,00. 

Se sei una donna e vuoi cogliere questa opportunità, devi effettuare la registrazione a questo portale; dopo essersi registrate, si potrà procedere con la presentazione della domanda, che deve essere inoltrata online. 

La procedura è piuttosto semplice e richiede solo pochi minuti; tuttavia, per fare in modo che vada a buon fine, è necessario avere una PEC e inviare tutti i documenti richiesti, che sono:

  • domanda di partecipazione
  • modello ISEE
  • documento di identità
  • curriculum vitae in formato europeo
  • eventuale permesso di soggiorno
  • attestazione / preventivo del corso prescelto.

Tutte le donne che concorrono all’assegnazione del bonus, devono integrare la propria domanda con il preventivo del corso scelto: per questo, è necessario informarsi anzitempo dei percorsi formativi. 

Time Vision, da sempre attenta alle esigenze delle donne, mette a disposizione di quante sono alla ricerca di reali opportunità lavorative due corsi:

  • operatore dell’infanzia
  • tecnico del controllo della produzione e della qualità alimentare

Perché scegliere i corsi Time Vision?

Time Vision opera da oltre venti anni sia nel settore della formazione che in quello del lavoro.

Questo ci consente di strutturare percorsi formativi in linea con le esigenze del mercato del lavoro, offrendo ai partecipanti concrete e puntuali possibilità di trovare un’occupazione stabile. 

Il nostro modus operandi è stato applicato anche a proposito degli ex voucher donna: per dare un supporto concreto alle donne che vogliono richiedere il bonus, sono stati ideati due corsi che rispecchiano a pieno le attuali richieste del mercato

Bonus donna: corso per Operatore per l’infanzia 

L’operatore per l’infanzia è una delle professioni più ricercate. Si tratta di una figura lavorativa che può operare in diversi ambiti, da attività di accudimento e animazione in strutture residenziali o semiresidenziali, a servizi ed interventi socio – educativi per famiglie. 

L’operatore per l’infanzia si configura come un sostegno concreto alle famiglie e alla genitorialità: per questo, può essere decisivo anche in situazioni all’interno di scuole, comunità o direttamente sul territorio. 

La figura lavorativa formata a seguito del corso potrà lavorare in: 

  • Asili Nido
  • Scuole materne
  • Scuole elementari
  • Centri doposcuola
  • Centri per l’affido e l’adozione
  • Comunità alloggio
  • Case famiglia
  • Centri vacanze
  • Ludoteche
  • Centri socio-educativi diurni
  • Mini Club in Villaggi turistici e Navi da crociera
  • Associazioni e Cooperative di servizi per l’infanzia
  • Oratori religiosi
  • Reparti Ospedalieri per bambini ed adolescenti
  • Associazioni di clownterapia

Il corso si compone di 360 ore in aula e 240 ore di stage. Al termine, verrà rilasciata una qualifica professionale. 

Per partecipare al corso, è necessario essere in possesso di un diploma di scuola superiore.

Tecnico del controllo della produzione e della qualità alimentare

Il tecnico del controllo della produzione e della qualità alimentare garantisce il controllo di qualità ed efficienza nelle imprese del settore, gestendo tutti i processi, dalla produzione all’approvvigionamento. 

Questa è una delle figure professionali più richieste, dal momento che si occupa di processi e attività obbligatorie nelle aziende agroalimentari, come il controllo della qualità e del sistema di tracciabilità o l’etichettatura dei prodotti realizzati. 

Una volta terminato il corso, la figura formata potrà lavorare presso tutte le aziende agroalimentari, come dipendente o prestatore d’opera.

Sarà in contatto sia con il responsabile della produzione che con gli addetti al processo produttivo, delegando attività o supervisionando le stesse, al fine di garantire la conformità dei prodotti realizzati al sistema di qualità vigente. 

Il corso si compone di 360 ore in aula e 240 di stage. Al termine, verrà riconosciuta una qualifica professionale. Per partecipare, bisogna essere in possesso del diploma di istruzione secondaria superiore. 

Necessiti di un supporto per la presentazione della domanda, o vuoi maggiori informazioni? 

Chiedi informazioni

    Il tuo nome (richiesto)

    Il tuo cognome(richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Cellulare

    Il tuo messaggio

    Autorizzo al trattamento dei dati personali per comunicazioni relative ai temi di formazione, consulenza e lavoro, in conformità alle disposizioni del Regolamento UE 2016/679 (GDPR) e secondo le prescrizioni del D.Lgs.196/03 così come modificato dal D.Lgs. 101/2018.

    Ultime News

    28 Settembre 2020|