Fondo nuove competenzeFondo nuove competenzeFondo Anpal Lun - Ven 10:00-18:00 +39 0813941097 Lun - Ven 10:00-18:00 +39 0813941097
info@timevision.it
Fondo nuove competenze
Per nuovi lavori
Riqualificazione del lavoratore
Fondo Nuove Competenze
Politiche Attive
per l’Occupazione
Parliamone

Fondo Nuove competenze

finalizzato alla riqualificazione del lavoratore

Il Fondo nuove competenze è una misura introdotta dal decreto Rilancio, per la quale il più recente decreto Agosto ha stanziato ulteriori fondi. 

Si tratta della possibilità di rimodulare l’orario lavorativo dei dipendenti, senza diminuir loro lo stipendio, e destinare parte di questo tempo a percorsi formativi e di riqualificazione senza costi per l’azienda. 

In altre parole, consente alle imprese, di qualunque settore e dimensione, di formare e riqualificare i dipendenti modificando temporaneamente l’orario di lavoro.

Come funziona il Fondo nuove competenze

fondo nuove competenze anpal riqualificazione lavoratori

Il Fondo nuove competenze si inserisce nei provvedimenti legislativi ed economici presi a seguito dello scoppio della pandemia del Covid – 19.

In questa delicata fase di ripresa, assumono ancora più importanza tutte le strategie aziendali tese a favorire la produttività del lavoro e a garantire i livelli occupazionali, con investimenti in formazione e ri – professionalizzazione dei lavoratori.

Tanti professionisti ed esperti di economia e finanza concordano nell’affermare che la formazione può e deve essere il pilastro di questo periodo di ripresa: il Fondo nuove competenze si basa proprio su questa convinzione, puntando alla riqualificazione delle risorse lavorative e, di conseguenza, all’aumento di produttività dei business.

Al Fondo nuove competenze possono accedere tutte le imprese, di qualunque settore e dimensione, che vogliono rimodulare, in modo temporaneo, l’orario di lavoro dei propri dipendenti e utilizzare una parte delle ore per attività formative.

Il Fondo nuove competenze, che sarà gestito dall’Anpal, è stato istituito mediante il decreto Rilancio e rafforzato con il decreto Agosto, che ha portato le risorse complessive per la misura a 730 milioni di euro fino al 31 dicembre 2021.

Il ministro del Lavoro, Nunzia Catalfo, ha sottolineato che il fondo deve diventare “uno strumento alternativo alla cassa integrazione e di natura attiva, con forti benefici sia per le aziende che per i lavoratori”.

Il Fondo è istituito presso lAnpal, ovvero l’Agenzia per le politiche attive del lavoro. Sarà questo ente ad accogliere le domande e a svolgere a conclusione dell’intervento i controlli di corrispondenza tra il contributo erogato e la quantificazione effettiva del corso del personale in apprendimento.

Come partecipare al Fondo nuove competenze?

Per ottenere i finanziamenti previsti dal fondo nuove competenze, è necessario specificare:

  • il numero dei partecipanti
  • il numero di ore di lavoro da destinare ai percorsi formativi (limite di 250 ore per ciascun lavoratore)

 

Il progetto deve sottolineare:

  • le modalità tramite le quali saranno migliorate le abilità possedute dal lavoratore, anche mediante servizi di individuazione e valorizzazione delle competenze
  • la personalizzazione dei percorsi di apprendimento, in base alle valutazioni di ingresso, a partire dalla progettazione per competenze degli interventi coerente con gli standard di natura professionale e di qualificazione definiti dal repertorio nazionale
  • messa in trasparenza e attestazione delle competenze acquisite in esito ai percorsi.

Prima dell’invio della domanda, è necessaria la sottoscrizione di accordi sindacali preventivi, che devono essere stipulati entro il 31 dicembre 2020. 

Il percorso di formazione può anche protrarsi oltre il 31 dicembre 2020, a condizione che l’inizio avvenga prima di tale data. Le attività formative finanziate devono concludersi entro 90 giorni dall’approvazione della domanda o entro 120 giorni nel caso in cui siano coinvolti i fondi interprofessionali. 

Le aziende possono inoltrare l’istanza di contributo all’Anpal dopo aver stipulato l’accordo. La valutazione delle domande avverrà secondo il criterio cronologico di presentazione.

Il contributo sarà erogato con cadenza trimestrale tramite l’INPS, nei limiti dell’importo massimo riconosciuto. 

I soggetti erogatori possono essere tutti gli enti accreditati a livello nazionale e regionale, come Time Vision, accreditata in Regione Campania e Regione Lombardia. 

Vuoi formare anche tu i tuoi dipendenti in modo gratuito e accedere al Fondo nuove competenze? 

Contattaci siamo a:

Milano – Lombardia: Viale Monza, 258 – Tel: 02 87165211

Napoli – Campania: Centro Direzionale di Napoli, Isola E/5 Scala C – Tel: 081 3941097

Visto l’emergenza Covid è consigliabile prenotare un’appuntamento telefonicamente.

FAQ: Fondo nuove competenze

Domande frequenti

Cos'è il Fondo nuove competenze?

Si tratta di una misura istituita dal Governo, per consentire alle aziende di rimodulare l’orario lavorativo dei dipendenti e destinare una parte alla frequenza di corsi di formazione.

Quanto tempo resterà in vigore il Fondo nuove competenze?

Il Fondo nuovo competenze, resterà in vigore fino al 31 dicembre 2021. Tuttavia, per approfittarne quest’anno, è necessario fare domanda entro il 31 dicembre 2020.

Come accedere al Fondo nuove competenze?

Le aziende potranno presentare domanda all’Anpal entro il 31 dicembre 2020, dopo aver sottoscritto l’accordo collettivo, con inclusi: progetti formativi, numero di lavoratori coinvolti e ore necessarie ai percorsi di riqualificazione.

Cosa prevede il Fondo nuove competenze?

Il fondo nuove competenze consente alle aziende di erogare percorsi formativi in modo gratuito e ai dipendenti di non subire tagli alla propria retribuzione, nonostante la diminuzione delle ore lavorative. Sarà lo Stato a garantire entrambi i contributi, grazie ad un totale di fondi stanziati di 730 milioni di euro.

Chi può aderire al fondo nuove competenze?

Possono aderire al fondo nuove competenze tutti i datori di lavoro del settore privato che abbiano stipulato accordi collettivi di rimodulazione dell’orario di lavoro, stabilendo che parte di questo tempo sia finalizzato alla realizzazione di percorsi formativi volti a sviluppare e aumentare le competenze dei dipendenti.

Sono coinvolti anche i Fondi interprofessionali al fondo nuove competenze?

I fondi interprofessionali possono partecipare al Fondo nuove competenze mediante il finanziamento delle attività formative tramite il Conto formazione o il Conto sistema. In caso di partecipazione dei fondi, il costo del lavoro sarà remunerato per il 40% dal Fondo interprofessionale e per il restante 60% dal Fondo nuove competenze.

Sei un consulente del lavoro o un' Azienda?

Time Vision è pronta ad affiancare la tua azienda:
i nostri consulenti risponderanno a tutte le tue domande.

Perché Time Vision?

Più di 200 clienti hanno già scelto Time Vision

Partecipiamo alla strategia aziendale, viviamo la tua impresa, troviamo soluzioni HR: tutto questo è frutto di esperienza, aggiornamento costante, impegno e sguardo verso il futuro.

Cosa sappiamo fare

Grazie a un’esperienza di oltre 20 anni,
ci siamo specializzati nel settore della formazione e del lavoro: fidati di noi, ma soprattutto dei numeri!

  • Consulenza professionale dedicata
  • Supporto costante in tutte le fasi della tua impresa
  • Progettazione di piani di successo per i fondi interprofessionali
  • Ricerca, selezione e formazione delle persone di talento
    per la tua impresa

Diamo i numeri!

I nostri successi
0
I nostri clienti
0
Nuovi clienti nel 2020
0
Nuovi progetti
0%
Aumento dell'utile

Domande?

Compila ora il form
e sarai ricontattato da un nostro consulente.