Decreto Trasparenza: le regole sui contratti di lavoro - Timevision
Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Aziende

Decreto Trasparenza: le regole sui contratti di lavoro

decreto trasparenza: le regole sui contratti di lavoro
decreto trasparenza e contratti di lavoro

Arrivano nuove regole sui contratti di lavoro, inserite nel Decreto Trasparenza. Il nuovo atto del Governo prevede cambiamenti su aspetti importanti che riguardano la disciplina contrattuale:

  • la formazione obbligatoria
  • il cumulo di impieghi
  • la transizione occupazionale
  • periodo di prova

Vediamoli nel dettaglio.

La formazione obbligatoria nel decreto Trasparenza

All’articolo 11 del decreto Trasparenza si affronta la questione della formazione obbligatoria dei lavoratori, con due passaggi fondamentali. Nel primo si specifica che la formazione legata allo svolgimento delle mansioni lavorative deve essere:

  • garantita
  • gratuita
  • considerata come orario di lavoro
  • e quindi da svolgere durante l’orario di lavoro stesso

Nel caso, invece, di formazione professionale per aggiornamento delle competenze o per qualifiche professionali, le regole sono differenti.

In ogni caso, ancora una volta, il binomio lavoro – formazione continua ad essere piuttosto stretto, proprio ad intendere quanto il costante aggiornamento sia uno degli elementi centrali per la crescita delle aziende stesse.

Il cumulo di impieghi e la transizione occupazionale

Altri due passaggi importanti nella nuova disciplina dei contratti di lavoro riguardano il cumulo di impieghi e la transizione occupazionale verso forme di lavoro più stabili.

Per quanto riguarda il primo punto, il decreto stabilisce che i datori di lavoro non possono vietare ai singoli dipendenti di svolgere altre professioni al di là degli orari di lavoro prestabiliti da contratto.

E proprio questo punto è connesso con il successivo, legato alla transizione occupazionale verso forma di lavoro più trasparenti. Cosa significa? Che sui contratti di lavoro, come sostiene il decreto Trasparenza, deve esserci l’obbligo di indicare con precisione le ore e i giorni di lavoro inseriti in contratto.

Nessuna forma di flessibilità imposta, dunque, ma organizzazione prevedibile e stabile. Tanto che diventa diritto dei lavoratori che abbiano superato i sei mesi di servizio chiedere la transizione del proprio contratto di lavoro verso una maggiore stabilità.

Il periodo di prova

Perché proprio sei mesi? Perché, come spiega l’articolo 7 del decreto Trasparenza, il periodo di prova massimo previsto per le nuove assunzioni non può superare i sei mesi.

Inoltre, nel rapporto di lavoro a tempo determinato, il periodo di prova è stabilito in misura proporzionale alla durata del contratto e alle mansioni da svolgere in relazione alla natura dell’impiego. In caso di rinnovo di un contratto di lavoro per lo svolgimento delle stesse mansioni, il rapporto di lavoro non può essere soggetto ad un nuovo periodo di prova.


 
 
 

Sei un'azienda o un professionista? Contattaci per maggiori informazioni


 

    Autorizzo al trattamento dei dati personali per comunicazioni relative ai temi di formazione, consulenza e lavoro, in conformità alle disposizioni del Regolamento UE 2016/679 (GDPR).

    Lascia un commento

    Leave a Reply

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

    Advertisement opportunita per aziende

    Una marcia in piu’ per la tua azienda

    Ci sono tante opportunità per favorire la crescita della tua azienda, ottimizzarne i costi e creare sviluppo.

    Scopri subito i vantaggi che potrai avere beneficiando di:

    - Fondo Nuove Competenze : il fondo del Ministero del Lavoro che finanzia fino a 250 ore del costo lordo dei tuoi dipendenti se li riqualifichi

    - Formazione 4.0 : formi il tuo personale sulle tecnologie e recuperi il 50% del costo del personale in formazione sottoforma di Credito di Imposta.

    - Scopri tutti i vantaggi delle misure incluse in Industria 4.0

    - Risparmia sui costi delle nuove assunzioni con le Politiche attive

    - Scopri come ottenere la Ricerca e Selezione gratuita per cercare nuovi dipendenti 

    - Richiedi l'Outplacement se hai bisogno di una riduzione del personale

    Potrebbe interessarti anche:

    Aziende

    È stato definito una vera e propria miniriforma del mondo del lavoro: come impatterà il Decreto Trasparenza sui rapporti tra datori di lavoro e...

    Eventi

    Decreto Trasparenza: come cambiano i contratti di lavoro? Questo il titolo del webinar organizzato da Time Vision, in programma il 19 settembre alle 15:30....

    Eventi

    “Decreto Trasparenza: come cambiano i contratti di lavoro?“. Questo il tema del webinar organizzato da Time Vision e in programma il prossimo 19 settembre,...

    Eventi

    Tutte le novità del Decreto Trasparenza in merito ai contratti di lavoro e alla formazione dei lavoratori saranno al centro del webinar organizzato da...

    Lavoro

    Questa semplice domanda, sollevata via LinkedIn, ha offerto l’opportunità di animare un piacevole confronto tra colleghi su un tema sempre centrale: come trovare lavoro...

    Aziende

    Ecco le principali novità previste dal DECRETO RILANCIO, con particolare riferimento ai temi del Lavoro, delle Politiche Sociali e dello Sviluppo Economico.

    Copyright © 2020 TIME VISION s.c.a.r.l. - p.iva n.07223751210 - Capitale versato 100.000,00 €