Decreto Anpal Fondo Nuove Competenze: le novità per il 2022
Fondo nuove competenze > Approfondimenti FNC > Approfondimenti > Decreto Anpal Fondo Nuove Competenze: le novità

Fondo Nuove Competenze 2022: nel decreto del commissario straordinario Anpal dello scorso primo febbraio arrivano importanti novità. La nuova annualità della misura, infatti, vedrà alcuni cambiamenti che le aziende dovranno fronteggiare per poter accedere ai contributi a copertura della formazione dei dipendenti.

Quali sono le novità del decreto?

Sono 4 gli ambiti di applicazione delle novità del Fondo Nuove Competenze 2022:

  • istruttoria delle istanze
  • termini di realizzazione dei percorsi di sviluppo delle competenze
  • richiesta del saldo
  • e quantificazione del saldo stesso

Per i tempi dell’istruttoria, ad esempio, sono due le modifiche apportate al decreto originario del Fondo Nuove Competenze:

  • la durata massima del periodo di sospensione è fissata in 90 giorni di calendario. Decorso inutilmente detto termine, l’istanza è rigettata.
  • per le istanze già ammesse a istruttoria ed in stato di sospensione alla data di pubblicazione del decreto, il termine di 90 giorni decorre dalla medesima data di pubblicazione.

Per quanto riguarda i tempi di richiesta del saldo, ad esempio:

  • ai progetti ammessi ad istruttoria, nonché a quelli in corso di realizzazione alla data del presente decreto, sono concessi ulteriori 20 giorni in aggiunta ai 40 giorni inizialmente previsti
  • mentre ai progetti già conclusi alla data del decreto, sono ammesse all’iter di valutazione le richieste di saldo già presentate, ma pervenute oltre il termine di 40 giorni,
  • e, infine, vengono concessi ulteriori 20 giorni di calendario a far data dalla pubblicazione del decreto per presentare le richieste di saldo per le quali sia già spirato il termine di 40 giorni

Le modifiche del Fondo per il 2022

Sono tre i campi che saranno modificati nel nuovo decreto per il Fondo Nuove Competenze 2022:

  • i limiti degli oneri finanziabili
  • le caratteristiche dei datori di lavoro che possono presentare istanza, avendo particolare attenzione a coloro che operano nei settori maggiormente interessati dalla transizione ecologica e digitale
  • e le caratteristiche dei progetti formativi.

Fondo nuove competenze, successo per la misura: a breve ulteriori risorse

Complessivamente le domande ammesse ad istruttoria nel 2022 impegnano allo stato circa 631 milioni di euro, di cui 31 derivanti da economie sulla prima assegnazione. Restano pertanto disponibili nel FNC risorse residue pari ad 1 miliardo di euro.

Dove ci sono state le maggiori richieste del Fondo Nuove Competenze?

A livello regionale, il podio, però, stravolge le classifiche, perché le Regioni con il maggior numero di aziende coinvolte nel Fondo Nuove Competenze sono:

  • la Campania con 1.600 aziende coinvolte circa
  • il Lazio con 1.000 imprese
  • e la Lombardia, anch’essa con 1.000 imprese

Quali imprese hanno aderito?

Il secondo focus del decreto Anpal riguarda la tipologia di aziende che ha aderito. O meglio, la classe dimensionale. Il report conferma che il 34% delle aziende che ha avuto accesso al Fondo Nuove Competenze appartengono alla categoria da 6 a 15 dipendenti.

Si tratta, insomma, delle piccole imprese che rappresentano lo zoccolo duro del sistema imprenditoriale nazionale. Il dato viene confermato leggendo che, poi, un altro 29% delle aziende inserite nel Fondo Nuove Competenze rientra nella fascia compresa tra i 15 e i 50 dipendenti.

Azienda con più di 50 dipendenti?

Time Vision offre consulenza gratuita per la redazione della domanda Fondo Nuove Competenze.

Siamo a:
Roma – Napoli – Brindisi – Milano

800598034

FONDO NUOVE COMPETENZE SCARICA LO SPECIALE :

Contatti