Il G7 dei Ministri del Lavoro indica la strada per le aziende

Competenze per i lavoratori e investimenti per le aziende sono le priorità indicate dai Ministri del Lavoro del G7. ” Investire sulle competenze delle persone e la loro inclusione nel mercato del lavoro” è l’impegno preso in Giappone, qualche giorno fa dai rappresentanti di Canada, Francia, Germania, Giappone, Italia, Regno Unito, Stati Uniti.

Le scelte del G7

Senza competenze e con pochi investimenti è chiaro che le imprese non sono messe in condizioni di vincere la sfida della crescita. Da qui la scelta di un piano d’azione che impegna i paesi del G7 :

a investire sulle competenze delle persone e la loro inclusione nel mercato del lavoro per lo sviluppo delle carriere e una maggiore resilienza di fronte ai cambiamenti strutturali a cui assistiamo”.

Resilienza, inclusione, formazione continua, salute e sicurezza sul lavoro, equità di genere, partecipazione attiva dei giovani le parole chiave su cui s’ impegnano i paesi del G7 .

Il ruolo della formazione continua per accrescere le competenze

Le imprese e le PMI che colgono l’opportunità offerta dalla formazione continua migliorano i loro standard lavorativi e col tempo anche le loro performance economiche. Per le aziende la formazione continua ha lo scopo di migliorare il livello di qualificazione e le competenze professionali dei lavoratori occupati. E questo in termini pratici vuol dire contare su risorse sempre aggiornate in un mercato in costante evoluzione. Le imprese che credono in questo percorso possono investire sui fondi interprofessionali e sulle altre misure rivolte alle aziende.

SCOPRI I NOSTRI SERVIZI DI CONSULENZA PER LA TUA AZIENDA
Utilizziamo i cookie per garantirti la migliore esperienza