Recupera oltre il 40% dei costi per gli Investimenti nel Mezzogiorno

//Recupera oltre il 40% dei costi per gli Investimenti nel Mezzogiorno

Credito d'imposta utilizzabile in compensazione.

Credito d’imposta utilizzabile in compensazione

La misura in oggetto è quella del “Credito d’imposta per gli investimenti nel Mezzogiorno” ed è rivolta a tutte le imprese di qualsiasi natura giuridica, di ogni dimensione, operante in qualsiasi settore (ad eccezione dell’industria siderurgica, carbonifera, costruzione navale, fibre sintetiche, trasporti e delle relative infrastrutture, produzione e distribuzione di energia, settore creditizio, finanziario ed assicurativo) che effettuano investimenti in beni strumentali nuovi da destinare alle aree produttive del Mezzogiorno d’Italia. L’agevolazione consente di recuperare parte del costo di acquisizione dei beni nelle seguenti percentuali:

  • 45% per le piccole imprese;
  • 35% per le medie imprese;
  • 25% per le grandi imprese.

L’acquisto di beni nell’ambito di un più ampio progetto d’investimento (sottoscrizione di contratti di leasing, di macchinari, impianti ed attrezzature destinate a strutture produttive nuove o già esistenti) rientrano nella misura. Il contributo viene riconosciuto sotto forma di credito d’imposta ed è utilizzabile in compensazione attraverso la presentazione del mod. F24.

Le spese ammissibili, ai fini della determinazione del contributo, sono quelle relative a:

  • creazione di un nuovo stabilimento;
  • all’ampliamento della capacità di uno stabilimento esistente;
  • alla diversificazione della produzione di uno stabilimento per ottenere prodotti mai fabbricati precedentemente;
  • a un cambiamento fondamentale del processo produttivo di uno stabilimento esistente.

Sono esclusi dall’agevolazione gli investimenti di mera sostituzione in quanto non possono essere considerati “investimenti iniziali”. I costi come sopra determinati sono ammissibili indipendentemente dal trattamento contabile e quindi dalla eventuale capitalizzazione degli stessi.

A riguardo, occorre segnalare che:

  • si tratta di un incentivo automatico e quindi utilizzabile in tempi brevi, senza autorizzazione da parte dell’Agenzia delle Entrate;
  • il contributo non è soggetto ad IRES/IRAP e pertanto verrà iscritto in bilancio, tra le voci di ricavo del conto economico, senza incidere sulla tassazione;
  • il credito di imposta è cumulabile con gli aiuti de minimis e con altri aiuti di Stato che abbiano ad oggetto i medesimi costi ammessi al beneficio, a condizione che il cumulo non porti al superamento dell’intensità o dell’importo di aiuto più elevati consentiti dalle pertinenti discipline di riferimento.

Sarà nostra cura seguirvi nell’ analisi di fattibilità dell’iniziativa, nella stesura del progetto, nella produzione della documentazione necessaria, nella redazione della certificazione contabile delle spese prevista dalla normativa, fino alla eventuale verifica della documentazione con gli organi addetti al controllo.

Time Vision è, pertanto, a completa disposizione per supportare le imprese in tutte le fasi relative alla partecipazione a tale iniziativa.

E’ possibile mettersi in contatto con Marina De Angelis, Responsabile Area Servizi alle Imprese Time Vision.

Marina De Angelis
Area Servizi alle imprese
333 8256196
tel. 081/8715396 – 3941097
fax 178 2255443
E-mail: marinadeangelis@timevision.it

Chiedi informazioni

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Autorizzo al trattamento dei dati personali ai sensi del Regolamento EU 2016/679 ed in conformità alle prescrizioni del D.Lgs. 196/03 e s.m.i. per le seguenti finalità:
  • Ricevere informazioni
  • Essere contattato a mezzo mail e/o telefono
  • Condividi questo contenuto con i tuoi amici!