Sono 10 i milioni di euro che il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza ha previsto per la certificazione della parità di genere in azienda. Esistono determinati parametri che le aziende devono rispettare per poter accedere alla serie di incentivi previsti.

Le regole per la parità di genere in azienda

Per prima cosa, occorre definire la parità di genere in azienda. Per parità di genere non si intende solo l’aspetto prettamente economico legato alla differenza salariale tra lavoratori e lavoratrici, ma tutta una serie di strumenti e prassi che i datori di lavoro devono attuare per agevolare e migliorare le condizioni di lavoro delle donne.

Ecco i dettagli delle voci che compongono la parità di genere:

  • parità salariale
  • parità di mansioni
  • politiche di gestione delle differenze di genere
  • tutela della maternità

Per ogni voce messa in elenco, l’azienda che vuol ottenere la certificazione deve rispettare precisi valori che, poi, devono essere periodicamente verificati.

Esistono, poi, anche determinati ambiti in cui la parità di genere in azienda deve concretizzarsi:

  • cultura e strategia di impresa
  • opportunità di crescita neutrali per genere
  • governance
  • processi Hr
  • tutela della genitorialità e conciliazione vita-lavoro
  • equità remunerativa per genere

Le agevolazioni previste

Una volta che le aziende hanno attivato tutti i miglioramenti previsti per ottenere la certificazione, e hanno avuto anche la certificazione – da parte di un ente accreditato – delle misure attivate, arriva la seconda fase, e cioè quella della richiesta degli incentivi previsti dal Pnrr.

Ecco quali sono:

  • per il 2022 è previsto uno sgravio contributivo pari all’1% dei contributi a carico del datore di lavoro. Con un limite annuo per società di 50mila euro
  • per le aziende certificate scatterà un meccanismo premiale per la concessione degli Aiuti di stato per progetti
  • riduzione del 30% delle polizze fidejussorie per la partecipazione alle gare pubbliche
Utilizziamo i cookie per garantirti la migliore esperienza